Crea sito

Search

Categories

Archives

Recent Posts

26
mar

I guerrieri del ghiaccio

i guerrieri del ghiaccioDi George R.R. Martin.
Dopo lunghi anni di attesa è finalmente arrivato il nuovo capitolo delle cronache del ghiaccio e del fuoco, la saga che recentemente ha dato vita ad una riuscita serie tv.

Cenni di storia

Sono passati più di 3 lustri dalla pubblicazione del primo libro, il trono di spade (1996), un capolavoro che ha rivoluzionato il panorama del fantasy, ha conquistato numerosi premi della critica, ed ha meritato il favore del pubblico.

Gli hanno fatto seguito  una decina di libri,ma col passare del tempo la forza della scrittura di Martin è venuta meno, giungendo al disastro de ‘il dominio della regina’, più simile ad un elenco telefonico da sfogliare che ad un libro da leggere.

Pietra sopra. Addio saga. Addio Martin. Non ne volevo più sapere.Era il 2005.

Un nuovo capitolo

Sono passati 6 anni da quando ho faticosamente terminato l’ultimo libro di Martin, la memoria delle cose brutte si sbiadisce ed ho deciso quindi di leggere ancora un libro della saga, l’ultimo: se non fosse stato un buon libro lo avrei mollato a metà e definitivamente. In effetti, molto dubbioso, lo ho comprato usato su eBay.

Sorpresa

La narrazione inizia subito impetuosa e gli avvenimenti si susseguono a ritmo serrato.
Tornano finalmente i personaggi miglio di Martin: Jon Snow, Tyrion Lannester  e Daeneris nata dalla tempesta. Tornano i draghi, l’astuzia ed il coraggio, la codardia e la disperazione. È tornato lo scrittore che ha fatto sognare milioni di fan.
I personaggi sono ottimamente caratterizzati, vivi e sempre in movimento, sempre con qualcosa da dire.
Numerosi i personaggi al contorno, nessuno  superfluo: tutti sono ben collocati e la ragione della loro presenza non sempre è evidente, almeno fino alla sferzata di fine capitolo.

Capitoli

Ogni capitolo, dedicato come sempre alla soggettiva di un unico personaggio, è un crescendo che culmina nelle ultime righe lasciando il lettore appeso alla speranza di leggere presto il seguito. Sferzante.

Lingua

Ancora una nota sul lessico: finalmente uno scrittore fantasy che usa in maniera adeguata un ricco vocabolario. Gustoso.

Conclusioni

Splendido. Il miglior libro letto da molto tempo.

In sintesi

+1 Scritto molto bene

+1 Resurrezione di una saga data per spacciata

+1 Personaggi ottimi, veri e vividi

+1 Trama avvincente

+1 Nessuna banalità, tanta coerenza

 

Totale +5

 

27
lug

La spia dei maghi

La spia dei maghi

 

Oggi torno a parlarvi di un libro di una della autrici che più mi aveva divertito in passato e che più mi delude oggi:  Trudi Canavan che con “la spia dei maghi” apre una nuova saga fantasy.

Il libro parte bene, sulla scorta degli inizi della precedente trilogia, ma delude presto.

Tutto è ordinaria amministrazione, descrizioni infinite e noiose della vita di un mago o di una maga nera, Sonea, tanto potente quanto spaventata, al punto da non poter uscire di casa liberamente. Ma spaventata di cosa? Del giudizio altrui? Dei suoi colleghi? Della droga? Forse della sua ombra e del suo passato ribelle (durato poco per altro).

Poche sorprese e nessuna emozione vera: è un libro di normalità.Nessuno scontro, se non qualche scaramuccia verbale. Nessuna passione, nessuna sorpresa solo paure e dubbi.

Poi arriva la droga. Piaga sociale mai conosciuta dai maghi e… mi addormento solo pensare di scriverne anche io.

Tutto sommato il libro non è scritto male, ma ha una grande colpa: è noioso .La trama all’inizio si prestava a numerose evoluzioni interessanti, nessuna con un seguito decente.

Tutto si chiude in una bolla di sapone, che alla fine scoppia e non lascia nulla, se non la strada spianata ad un seguito.

Conclusioni

Nulla di speciale. Tuttavia le altre nuove uscite della stagione non sono entusiasmanti: consigliato solo se proprio non avete nulla da leggere sotto l’ombrellone.

In sintesi

-2 Noioso

-1 Stucchevoli problemi di droga

+1 Scritto non male (cosa che di questi tempi  già merita un voto positivo)

-1 Spreco di buoni personaggi

+1 Buone basi per un seguito

 

Totale -2

 

23
lug

Un matematico racconta

Un matematico racconta il suo viaggio in Antartide: “in quei posti fa così freddo che un angolo retto a stento supera i 45 gradi “

30
mag

Cascina guendalina

Una centrale fotovoltaica nei pressi di Tortona

24
mag

Un salto a Ferrara

Sono stato a Ferrara (per lavoro). Città giovane e viva. Molto godibile per i turisti e per gli universitari.

Pagina successiva »

Powered by AlterVista