Crea sito

Search

Categories

Archives

Recent Posts

08
ago

Il burattinaio

 

Di Francesco Barbi.

La trama
Ambientato qualche anno dopo la fine de “l’acchiapparatti”, il burattinaio riprende la narrazione degli eventi che hanno portato alla scomparsa del mostro di Gilok, creatura terribile sempre in cerca di sangue, lascito di un passato oscuro e remoto.

I personaggi
Ritroviamo tutti i personaggi a cui ci si era affezionati nel libro precedente, vecchi amici che ci vengono presentati in forma smaliante grazie ad una nuova maturità stilistica dello scrittore.

Zaccaria, lo strampalato acchiapparatti che fa della sua stranezza una affascinante ambiguità: apparentemente un folle, una mente confusa, ma nelle sue parole si annidano sempre più significati, più livelli di interpretazione, tanto che la sua è solo la maschera dell’oracolo. Orgo, il gigante forzuto dalla mente semplice che dice poche parole, forse tutte quelle che conosce, ma risulta delizioso il modo in cui le dice ed il tempismo delle sue battute. E naturalmente Gamara, l’eroe cacciatore di taglie, spietato assassino e vendicatore dalla pelle dura. Assieme a loro nuovi amici, nuovi avversari e un burattinaio, le cui luci e ombre riempiono la trama di tensione e significato, dando al lettore motivi sempre nuovi per continuare a leggere.

Barbi si conferma un ottimo scrittore e con questo libro definisce un proprio stile narrativo, tanto riconoscibile quanto personale: solo i migliori e solo in pochi posseggono questa dote. Il meglio lo troviamo proprio nei suoi personaggi, ognuno con inflessioni linguistiche, sfumature e caratteri diversi e riconoscibili. La maggior parte dei dialoghi sono semplicemente riportati al lettore, senza spiegarne con preamboli le scene nè indicandone gli interlocutori: “show, don’t tell”. Pura narrazione che con maestria e le giuste parole, uno studio della lingua accurato e una buona dose di ironia danno al lettore un senso di leggerezza e semplicità di lettura molto piacevole.

Riassumendo
Seguito di un buon libro, un’ottima lettura. Se non avete letto il primo volume, di sicuro ve lo consiglio, ma non è necessario per godersi questo secondo volume.
Assolutamente consigliato.

In sintesi

+1 scritto molto bene
+1 ottima trama
+1 personaggi a cui affezionarsi
+1 ottimo seguito
+1 ironico e coinvolgente

Totale +5

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento


*

Powered by AlterVista